DIY - Crema idratante capelli ricci

DESIGN
BLOG
Vai ai contenuti

DIY - Crema idratante capelli ricci

Rituale Naturale
Pubblicato da Cosmo in Cosmetici · 22 Settembre 2021
Tags: DIYfaidateLeaveInStylingCapelli
Come leave-in non potevo non usare una crema. E’ volutamente leggera e contiene una maggior percentuale di burro di karité proprio per ammorbidire maggiormente il fusto.

Emulsionata sempre con un minimo di condizionante BTMS, non ho rinunciato all’olio di cocco e al suo trigliceride, molto affini al mio capello.

E per la parte idratante mi sono affidata all’estratto di ippocastano e al pantenolo. Mentre, l’estratto di tiglio (bio hair conditioner) oltre ad idratare, protegge il fusto dagli agenti esterni.

Crema idratante capelli ricci

Fase A
Fase B
Fase C

pH 5,5

Si procede con l’emulsione acqua in olio e a raffreddamento si introducono gli attivi. Il pH viene già da sé sul 5,5 e va benissimo così.

Essendo una crema leave-in per capelli non va risciacquata, e si può stendere sul capello sia bagnato per uno styling completo, o asciutto per ravvivare i ricci.

Quando non ci sono condizioni ambientali estreme e non si fanno particolari sport che richiedano una protezione maggiore per il capello, questa crema è perfetta per terminare il rituale capelli e passare all’asciugatura.

Al contrario, in piena estate e in pieno inverno, andando al mare o in piscina, ma anche in alta montagna, procedo prima con l’aggiunta di un olio o un burro per eseguire il L.O.C. method (metodo Liquido-Olio-Crema) su tutta la chioma.

Nei periodi intermedi invece procedo con il metodo L.C.O. ovvero, metto prima lo spray per capelli o un gel, quindi la parte Liquida, poi la Crema e infine l'olio o il burro.
Fonti di questo articolo:


Powered by ONE.COM

Creato da Cosmo con WebSiteX5evo
Torna ai contenuti