DIY - Maschera vegetale per capelli

DESIGN
BLOG
Vai ai contenuti

DIY - Maschera vegetale per capelli

Rituale Naturale
Pubblicato da Cosmo in Preparazioni · 26 Agosto 2021
Tags: DIYfaidateMaschereImpacchiCapelli
Una maschera per capelli deve fare molte cose, idratare, nutrire, riparare, districare. A noi interessa anche che sia bio e rispetti l’ambiente.

Il condizionante vegetale che ho usato per fare questa maschera è sia un emulsionante, sia un tensioattivo cationico.

Non ha esattamente un buon profumo ma è molto performante. Inoltre non è irritante. A volte non sciacquando bene balsami, maschere o impacchi, il cuoio capelluto prude un po’ per via dall’eventuale condizionante che ci è finito sopra invece di stare solo sulle lunghezze.

Con questo condizionante non succede. Ed è un bene perché, per chi come me ha i capelli molto ricci, e ha bisogno di districarli già dalla radice, è difficile non mettere il balsamo o le maschere vicino al cuoio capelluto.

Maschera vegetale

Fase A
Fase B
Fase C

pH 4,5

Si crea l’emulsione A/O e a raffreddamento si aggiunge il conservante.

Questa maschera è una base, ma va già bene così per chi ha i capelli secchi, sciupati, colorati, lunghi e difficili da districare.

Può essere usata sia prima che dopo lo shampoo tenendola in posa un’ora e la si può addizionare di attivi mirati secondo necessità.

Diventerà quindi:

- una maschera idratante con attivi come estratti, aloe, acido jaluronico, erbe ayurvediche idratanti, zuccheri, miele ecc.


- una maschera nutriente con l’aggiunta di altri oli, anche oleoliti da piante ayurvediche.


- una maschera riparatrice con l’aggiunta di proteine, vitamine, ceramidi, collagene, cheratina, amminozuccheri, gomma adragante (goond katira), erbe ayurvediche riparatrici come la cassia, il sidr ecc.

L’idrolato di rosmarino aiuta molto a coprire l’odore del condizionante vegetale. Volendo si può poi aggiungere qualche goccia di olio essenziale o creare un idrolito un po’ più carico per non aggiungere nient’altro.

Con attivi mirati, come idrolato e/o estratto di calendula, allantoina, bisabololo ecc., può diventare anche una maschera per lenire il cuoio capelluto irritato.

Tante sono le ricette che si possono fare, ma le vedremo pian piano tutte!
Fonti di questo articolo:


Powered by ONE.COM

Creato da Cosmo con WebSiteX5evo
Torna ai contenuti