DIY - Shampoo crema al Ghassoul

DESIGN
BLOG
Vai ai contenuti

DIY - Shampoo crema al Ghassoul

Rituale Naturale
Pubblicato da Cosmo in Cosmetici · 2 Settembre 2021
Tags: DIYfaidateShampooGrassolCapelli
Gli shampoo “sulfate free” stanno prendendo sempre più piede anche tra le case “classiche” e non è più così facile avere un prodotto denso e cristallino senza i vari PEG e addensanti artificiali.

Ecco anche spiegato il perché della fluidità a volte riscontrata in shampoo moderni, o torbidi anche se un po’ più densi.

C’è poco da fare, tutto ciò che è oleoso intorpidisce il risultato finale, e anche se sono addizionati di attivi, difficilmente si vedranno shampoo marroncini, è più facile che siano sul bianco.

Una cosa questa che non succede di sicuro con gli shampoo in crema.

Sono molto più delicati, proprio perché si possono usare tensioattivi naturali più dolci, che diversamente renderebbero lo shampoo liquido come l’acqua, ma non così trasparente.

Si possono aggiungere molti più oli ed estratti, anche secchi, proprio come ho fatto io in questo shampoo, che con l’aggiunta della famosa argilla marocchina e l’estratto di ortica, lo rendono leggermente esfoliante e purificante.

L’aggiunta della gomma guar e degli amminozuccheri hanno azione condizionante e idratante; mentre per l’emulsionante ho scelto il Dub Base Expert+ della Stéarinerie Dubois, che molti conosceranno come “cuor di crema” di Aroma Zone, perché crea creme “elastiche” particolarmente affini ai tensioattivi.

Per continuare sulle spettacolari materie prime tipiche del Marocco, non potevano mancare l’acqua di rose e l’olio di argan.

Shampoo crema al Ghassoul

Fase A
Fase B1
Fase B2
Fase B3
Fase C

pH 5-5,5 SAL ~ 11

Dopo aver creato l’emulsione tra la fase A e B1, si aggiungono la B2 e la B3. Nel frattempo si fanno sciogliere nell’acqua di rose gli amminozuccheri e, a raffreddamento dell'emulsione, si possono aggiungere insieme al resto della fase C. In ultimo, ma non meno importante, si abbassa il pH tra il 5 e il 5,5 con acido lattico.

Io metto una goccia di olio essenziale di rosmarino, di salvia e in estate anche di eucalipto, tanto per restare in tema Atlante!

Il prodotto si presenta come una crema al caffè, molto morbido e facile da stendere. Pulisce perfettamente senza irritare, grazie al pH eudermico e una SAL leggera.

Si sciacqua facilmente senza lasciare residui, cosa che succede raramente quanto si usa il Ghassoul da solo o con altri estratti, e la sensazione di pulito e freschezza è la prima cosa che si sente già dal primo momento che lo si risciacqua.
Fonti di questo articolo:


Powered by ONE.COM

Creato da Cosmo con WebSiteX5evo
Torna ai contenuti