DIY - Lozione setificante per maschera in tessuto

DESIGN
BLOG
Vai ai contenuti

DIY - Lozione setificante per maschera in tessuto

Rituale Naturale
Pubblicato da Cosmo in Cosmetici · 25 Novembre 2021
Tags: DIYfaidateMaschereViso
Come abbiamo già visto nel post delle maschere in tessuto, queste sono fatte a posta per essere imbibite di una lozione che messa in posa permetta alla pelle di assimilarne i benefici.

Questa lozione, che sto usando con una discreta soddisfazione, può essere modulata a seconda delle esigenze grazie alla poliedricità degli alfa idrossiacidi, gli acidi della frutta, o siglati AHA.

In base al pH e alla loro concentrazione hanno effetto idratante o esfoliante. Con un pH maggiore di 4 e fino al 5% sono da considerarsi idratanti. A concentrazioni maggiori, tra il 5 e il 10%, e un pH tra il 3,5 e il 4 iniziano ad essere esfolianti. Concentrazioni maggiori sono ad uso medico. Inoltre è bene sempre consultare la scheda tecnica del venditore.

Per quanto riguarda la mia lozione, è prettamente idratante, oltre che rilassante, perché lo scopo di questo tipo di maschera è il totale relax nell’indossarla.

Oltre agli AHA ho usato un minimo di polvere di seta, che amo molto, ed è un idratante non indifferente anche a piccole concentrazioni, e l’idrolato di rosa.

Lozione setificante per maschera in tessuto

Fase unica


pH 5

La polvere di seta è particolarmente dispersibile quindi non si hanno problemi ad aggiungerla nell’idrolato, si aggiungono gli alfa idrossiacidi e si misura il pH.

In genere la faccio al momento in quantitativo minimo, e non ho problemi di stoccaggio, anche perché questo tipo di preparazioni non amo tenerle troppo ferme, magari senza usarle per molto tempo. Inoltre il conservante è già presente negli idrolati Antos, e in ogni caso non si dà adito a terreni di coltura per funghi, muffe e batteri.

Si imbibisce la maschera in tessuto e la si lascia in posa sul viso per 15 minuti. Non c’è bisogno di sciacquarsi, anzi, la si può usare al posto del tonico, pronti per siero, crema e contorni occhi vari.

Il risultato ad azione idratante è perfetto, lascia la pelle liscia e morbida, utile da fare anche dopo una sauna facciale e lo scrub.

Nel caso si optasse per un’azione esfoliante, meglio evitare lo scrub, in quanto gli alfa idrossiacidi scinderanno i legami tra i cheratinociti favorendone l’esfoliazione, in questo caso chimica detta anche peeling.

Fonti di questo articolo:


Powered by ONE.COM

Creato da Cosmo con WebSiteX5evo
Torna ai contenuti