DIY - Scrub labbra all’anguria

DESIGN
BLOG
Vai ai contenuti

DIY - Scrub labbra all’anguria

Rituale Naturale
Pubblicato da Cosmo in Cosmetici · 28 Dicembre 2021
Tags: EsfoliantiLabbra
Sempre con la base di gel oleoso si può fare un altro tipo di scrub labbra, fruttato ma con qualche semino di papavero o di fragola, per creare “gusti” diversi in base al colore e all’aroma aggiunto.

Questo, con l’aggiunta di aroma all’anguria, sembra la polpa del frutto grazie ai semi di fragola utilizzati. Si possono usare sia quelli interi che a pezzetti, o se si hanno, vanno bene anche quelli di papavero, come detto sopra.

Lo zucchero, come nella scorsa ricetta, farà da esfoliante meccanico, stimolando il rinnovo cellulare, la microcircolazione sanguigna e apportando le sue capacità umettanti, dando quindi più turgore alle labbra.

Il gel nutrirà e ammorbidirà, apportando l’emollienza tipica degli oli.

Scrub labbra all’anguria

Fase unica

5% Zucchero fine

Al gel oleoso si aggiunge l’aroma scelto girando bene, in seguito si mettono i semi scelti, lo zucchero e l’eventuale colore.

Aromi che si adattino a questo tipo di scrub sono sicuramente, oltre l’anguria, la fragola, il lampone, frutti di bosco, kiwi (ovviamente colorandolo di verde), mora, papaya, frutto della passione.

Siccome le labbra sono una delle zone delicate del corpo, si procede inumidendole, e magari inumidendo anche le dita, per passare lo scrub delicatamente su tutta la superficie.

Dopo il risciacquo e il resto del rituale del viso, si può mettere un balsamo labbra, per il giorno, e per la notte mettere la maschera notturna labbra.

Fonti di questo articolo:


Powered by ONE.COM

Creato da Cosmo con WebSiteX5evo
Torna ai contenuti